E’ morta al pronto soccorso di Villa Sofia. Una donna di 49 anni, Daniela Santoro, a pochi giorni dal compleanno è deceduta lo scorso 12 ottobre a Villa Sofia.

Si era presentata al pronto soccorso accusando un dolore addominale e durante la valutazione dei medici al triage la sue condizioni sono peggiorate ed è andata in arresto cardiocircolatorio. Inutile ogni tentativo da parte del personale sanitario di rianimarla.

Dopo la tragedia la famiglia della donna, dipendente di un’autoscuola, si è rivolta alla polizia per cercare di fare chiarezza sull’accaduto. Daniela Santoro era andata al pronto soccorso del Cervello, nel reparto di Chirurgia toracica, dov’è rimasta per poco prima di essere dimessa. Qualche giorno dopo la 49enne è tornata al pronto soccorso, questa volta a Villa Sofia, riferendo di avere dolori all’addome. In poco tempo però la situazione è precipitata e per lei non c’è stato nulla da fare.

La polizia ha raccolto la denuncia dei familiari secondo i quali la donna non avrebbe ricevuto le dovute cure. Gli investigatori hanno quindi proceduto al sequestro della cartella clinica mentre i primari dei due reparti interessati dalla vicenda hanno preparato delle relazioni per ricostruire quanto accaduto.

Una volta raccolto materiale a sufficienza la Procura di Palermo ha avviato le indagini per accertare le cause delle morte e stabilire se l’episodio del primo ricovero (con relative dimissioni) sia collegato al secondo ricovero e al decesso. La salma della donna è stata trasferita all’istituto di medicina legale del Policlinico per l’autopsia.

Tanti i messaggi su Facebook

“Non mi sarei mai aspettata una notizia del genere…non ho parole… ci son rimasta malissimo… mi mancherai tanto Dany ❤😔😔😔😔😔…ricordo i bei pomeriggi passati a scuola guida a ridere chiacchierare e scherzare con te…ma al momento di fare i quiz eri anchee severa con me e guai se facevo errori… ricordo tanto il tuo sorriso la tua risata…ti ricorderò così x sempre ❤… ciao Dany ti vorrò sempre bene!!”.

“Non posso credere che sia successo proprio a te..fino a qualche settimana fa ti ho incontrato con tanto piacere e abbiamo chiacchierato… Per non parlare delle risate a scuola guida…Mi mancherai ❤️ — triste”.

“Cara Daniela ricordo le ns chiacchierate le ns risate poi ci siamo perse di vista ma è sempre rimasto stima e rispetto sn addolorata per la tua prematura scomparsa R.p.I”.

“Averlo saputo è stato un colpo al cuore ,averci creduto ancora peggio! Per un bel po’ durante la giornata mi sono sentito in un brutto sogno! Eri una brava persona, ottima insegnante,severa durante lo studio ,ma allo stesso tempo amorevole,simpatica e comprensiva !! Adoravo chiamarti “zia Dani” , perché sapevo che non volevi essere chiamata così da nessuno,neanche dai tuoi nipoti,ripetevi continuamente che non dovevo farlo ma allo stesso tempo appariva un sorriso sul tuo viso , ti faceva ridere , ed è per questo che lo facevo continuamente , perché volevo vederti sorridere ,volevo scherzare con te perché mi piaceva !! Quando ritornerò a studiare per le lezioni di scuola guida , non vedendoti, mi renderò conto che non sarà mai più la stessa cosa ! Ti ho voluto tanto bene , riposa in pace ! ❤️ Daniela Santoro”.