“Io non sono contro i partiti ma contro la partitrocazia, che è una cosa diversa”, lo dice il presidente della Regione Nello Musumeci a BlogSicilia poco prima di entrare nel salone della Camera di commercio di Siracusa per presentare il dossier sull’Area di crisi industriale per il polo petrolchimico di Siracusa da inviare al Governo nazionale ed incassare gli aiuti per il comparto.

Il duello con Micciché

Musumeci non ha molta voglia di parlare degli scenari politici legati alle prossime elezioni regionali che si terranno nel novembre del 2022 ma un sassolino dalla scarpe se l’è voluto togliere dopo le stoccate del coordinatore siciliano di Forza Italia, Gianfranco Micciché.

Gli incontri con FdI e Lega

Il Governatore, intenzionato a ripresentarsi agli elettori per un secondo mandato e che ha avviato consultazioni con Fratelli d’Italia e con la Lega, ha voluto rimarcare di essere distante dalle logiche da quella partitocrazia che intende decidere su tutto.

Le stoccate del presidente dell’Ars

Lo strappo con Micciché è ancora fresco, del resto il presidente dell’Ars, a proposito delle velleità di Musumeci lo ha stoppato nelle settimane scorse rinfacciandogli di considerare i partiti un cancro mentre alla convention di Mazara del Vallo ha ammonito: ““Se il prossimo presidente della Regione siciliana non sarà di Forza Italia, non lasceremo agli alleati l’assessorato alla Sanità”.

Ed in effetti, nelle ore scorse la deputata regionale di Forza Italia, Daniela Ternullo, fedelissima di Micciché ha lanciato una frecciata all’assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza, in merito all’affollamento al Pronto soccorso di Siracusa, figlio, secondo la parlamentare, dell’impoverimento dei posti letto per pazienti no Covid19.  “Per tale motivo  presenterò un ordine del giorno affinché si possa allentare la morsa” ha detto la Ternullo.

“La politica è aprire cantieri” replica Musumeci

Musumeci non è sceso sul terreno tracciato dal presidente dell’Ars ed ha risposto a modo suo. “La politica è oggi lavorare, aprire i cantieri, liberare le risorse e dare alla possibilità alla gente di lavorare. Ed io mi occupo di governare aggiunge Musumeci.