Il governatore della Sicilia, Nello Musumeci, giudica “pernicioso il dibattito sul regionalismo differenziato“. “Ho già scritto al premier Conte, il governo centrale deve istituire un tavolo al quale siano presenti anche i governatori delle Regioni del Sud”, ha detto Musumeci durante la conferenza stampa per la firma dell’accordo con la Regione Calabria che istituisce l'”area integrata dello Stretto” per una sinergia sulla mobilità. “La vicenda non riguarda solo tre Regioni, seppure importanti – ha aggiunto – Dobbiamo conoscere in maniera chiara e non opaca le procedure”.

A sorpresa il Presidente della Regione ha detto sì anche al taglio dei vitalizi “Sono politicamente favorevole al taglio dei vitalizi, io lo sono più di tutti. Per quanto riguarda l’Assemblea non è compito mio”, ha aggiunto a chi gli ha chiesto se ne avesse discusso con l’alleato Gianfranco Miccichè, presidente dell’Ars.

“E’ un fatto morale di cui mi faccio carico, d’altronde la mia storia è chiara”. Per quanto riguarda la norma dello Stato che prevede la riduzione del 30% dei trasferimenti alle Regioni che non taglieranno i vitalizi, Musumeci ha detto: “Il governo non intende impugnare la norma, perché non ritiene che presenti particolari aspetti di incostituzionalità, ne abbiamo discusso in giunta dove non sono mancate le perplessità”.

“Noi andiamo avanti con assoluta serenità”, ha proseguito il governatore della Sicilia. “Non c’è alcun gioco a scarica barile“, ha sottolineato riferendosi all’Assemblea siciliana cui spetta la competenza a deliberare sui vitalizi degli ex parlamentari.

LEGGI QUI L’ACCORDO CON LA CALABRIA PER IL SISTEMA DEI TRASPORTI