E’ stato convalidato dal gip il provvedimento di fermo emesso dalla procura nei confronti di Giuseppe Lombardino, di 61 anni, accusato di avere ucciso il nipote Francesco Paolo Lombardino al Cep in via Benvenuto Cellini a Palermo.

Il gip si è riservato di decidere la misura cautelare. Lombardino, difeso dall’avvocato Salvatore Ruta, si è avvalso della facoltà di non rispondere.