Al Palermo basta una rete per imporsi sul campo del Messina e centrare così la quinta vittoria in cinque partite. Una splendida punizione di Ficarotta regala la vittoria ai Rosanero che mantengono il primato nel campionato dilettanti.  0-1 il risultato finale, Rosa ancora imbattuti a quota 15 punti

Partita non bellissima nei primi minuti dove il Messina prova a rendersi subito pericoloso al 3’ con un colpo di testa di Aladje che Pelagotti blocca agevolmente. I Rosa rispondono al 5’ con un pallone in profondità sulla destra su cui non arriva Ficarotta, anticipato dal centrale messinese che spazza via. Il Palermo prova a fare la partita ma i giocatori di Pergolizzi peccano di imprecisione e non trovano spazi in mezzo alla difesa messinese.

Al 29’ sono i padroni di casa ad avere l’occasione per sbloccare la partita: cross in area, la palla finisce tra i piedi di Carrozza che viene fermato da Crivello un attimo prima di tirare. Intervento provvidenziale.

Al 36’ invece è il Messina a rischiare grosso. Incursione sulla destra di Felici che lascia partire un diagonale rasoterra intercettato dalla difesa messinese prima dell’arrivo di Ficarotta. Sarà l’unica grande occasione del Palermo in un primo tempo sostanzialmente equilibrato con il possesso leggermente a favore dei Rosa apparsi piuttosto imballati e imprecisi nell’ultimo passaggio.

Il secondo tempo si apre sulla falsa riga del primo. Il Messina suona la carica con un contropiede fulmineo di Carbonaro che calcia in porta dando l’illusione del gol. Il pallone infatti finisce sull’esterno della rete.

La risposta del Palermo non si fa attendere. Ficarotta – il più pericoloso dei Rosa oggi – si accentra e scaglia un filtrante per Ricciardo che però viene pescato in fuorigioco. La squadra di Pergolizzi comincia ad alzare i ritmi e prende il controllo come accaduto nella prima frazione di gioco.

Ma il vantaggio arriva al 58’. L’arbitro fischia una punizione, siamo intorno ai 25 metri. Della battuta si incarica Ficarotta che col mancino scaglia un pallone violentissimo dentro la porta dell’incolpevole Aiello.

Non si fa attendere la reazione dei padroni di casa che iniziano a spingere sull’acceleratore ma il Palermo appare ordinato e non concede praticamente nulla. L’inerzia della partita è a favore dei Rosa che si limitano a gestire.

Brivido per i tifosi rosanero all’80’ e urla strozzate per quelli messinesi. Carbonaro ben servito da un compagno batte a rete ma l’arbitro ferma il gioco per un presunto fallo di mano. Qualche minuto prima Langella aveva sostituito Ficarotta, il migliore dei Rosa.

Padroni di casa nuovamente pericolosi tre minuti dopo con un tiro che si stampa sulla traversa. Scampato il pericolo il Palermo amministra fino alla fine e conquista così la sua quinta vittoria. E’ festa per i tifosi rosanero giunti al San Filippo e per gli oltre 10 mila abbonati che quest’anno hanno fatto sentire la loro vicinanza alla nuova società.