Il Palermo ha presentato un ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport contro la mancata iscrizione al campionato di serie B. Analoghi ricorsi, informa il Coni, sono stati avanzati, relativamente all’esclusione dal campionato di serie C, dai club Cerignola e Bisceglie.

L’U.S.Citta di Palermo ha presentato ricorso contro la Figc e nei confronti della Lega Serie B (LnpB) e del Venezia FC per la riforma e/o l’annullamento della delibera del Consiglio Federale di non concessione alla società rosanero della Licenza Nazionale ai fini dell’ammissione al prossimo campionato di Serie B, oltre che dei pareri negativi della Covisoc e di ogni altro provvedimento a questi connessi.

Il Palermo chiede di “annullare i provvedimenti impugnati, adottando ogni provvedimento conseguente, utile a salvaguardare al meglio gli interessi e i diritti della ricorrente, ed in particolare il diritto alla vita della U.S. Città di Palermo S.p.A., costituito dall’ottenimento della Licenza Nazionale per poter iscriversi al Campionato di Serie B, stagione calcistica 2019/2020”.