Palermo Classica Winter giunge al terzo appuntamento. Per Santo Stefano (26 dicembre) alle 19,15 all’ex chiesa di San Mattia ai Crociferi, nel cuore della Kalsa, per la rassegna firmata da Girolamo Salerno, torna a Palermo una pianista che affianca alla tradizione russa classica la curiosità della nuova scena berlinese.

Kristina Miller è figlia di due violinisti, padre russo e madre tedesca, che sin da piccola le hanno fatto amare la musica.

“Nessuno mi ha mai chiesto cosa volessi fare da grande – sorride Kristina – è stato naturale iniziare a suonare”. Ed ecco quindi la piccola pianista iniziare lo studio dello strumento a cinque anni e debuttare ad otto con l’orchestra.

Per il concerto di Palermo Classica, Kristina Miller ha scelto di eseguire la “Sonata in La minore K 310” di Mozart, la “Ciaccona BWV 1004” di Bach-Busoni, la “Fantasia e Fuga in La minore per clavicembalo, BWN 904” di Bach per chiudere con la “Sonata per pianoforte n.2 in Re Minore, Op. 14” di Prokofiev.

Per il progetto-satellite di Palermo Classica, nascono piccoli recital da camera che anticipano i concerti o che, in alcuni casi, sconfinano nel jazz, nel rock o nel pop. Prossimi appuntamenti: il 4 gennaio, per Meeting Art Music, concerto dei Three Bows, ovvero Salvatore Passantino (violino), Fabio Di Stefano (viola) e Francesca Bongiovanni (violoncello) con special guest Aikaterini Mousoura; il 16 gennaio toccherà a Tancredi Fortunato, piano a quattro mani con Polina Ushakova.

Per l’altra mini rassegna, i “I momenti musicali” al Gran Hotel Piazza Borsa (piazza Borsa), il 3 gennaio arriverà la pianista greca Nefeli Mousoura che ha scelto pezzi di Bach e Mozart che anticiperanno il suo concerto previsto a San Mattia per l’Epifania. Il 18 gennaio anticipazione anche per la pianista russa Polina Ushakova con Mozart, Bach e Prokofiev, come anche la pianista tedesca Schaghajegh Nosrati (31 gennaio) e il pianista lettone Anton Rosputko (28 marzo).