Nella giungla dei parcheggi di Mondello continua la vandalizzazione delle colonnine per pagare le strisce blu.

O si arriva al parcheggio di viale Galatea dove gli ausiliari ti vendono le schede singole o giornaliere (tre per 24 ore) o si prende una mezza fregatura nei parcheggi privati che costano quasi il doppio.

Il commento degli ausiliari del traffico alla domanda “Dove sono le colonnine?” è questo: “Purtroppo sono tutte rotte, noi le facciamo riparare ogni tre giorni ma qualcuno le vandalizza”. Chi?

“Siamo convinti che siano i parcheggiatori – proseguono da via Galatea – purtroppo noi non ci possiamo fare niente”.

In effetti a due passi dalla spiaggia esiste un grande parcheggio comunale praticamente inutilizzato. Che sia colpa dell’urlo delle ‘sirene’ che recita: “Signo’ a mittissi cca’ accussi è taliata”? Che sia colpa della scarsa pubblicità sull’esistenza di quest’area di sosta?