Un patto per migliori politiche fiscali, abitative e dei trasporti a favore delle fasce più deboli è il frutto di un vertice tra l’assessore comunale al Bilancio del Comune di Palermo, Roberto D’Agostino e i sindacati dei Pensionati, Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilpensionati.

Tra gli argomenti messi sul tavolo dai sindacati le modifiche sul regolamento della Tari per le fasce più deboli, agevolazioni sui trasporti urbani per i cittadini over 65, politiche abitative, i progetti di riqualificazione urbana, e azioni mirate alla lotta all’evasione fiscale e contributiva, anche attraverso l’adesione a patti anti evasione con Agenzia delle entrate e Guardia di finanza.

L’assessore comunale al Bilancio del Comune di Palermo, Roberto D’Agostino si è assunto l’impegno di avviare un dialogo su tutti questi temi che porti a provvedimenti concreti.

“E’ stato un confronto costruttivo – spiegano i tre segretari Spi Cgil Palermo, Fnp Cisl Palermo Trapani e Uilpensionati Maria Concetta Balistreri, Maria Rosaria Aquilone e Alberto Magro – su tutti quei temi che riguardano diversi capitoli del bilancio comunale relativi ai servizi agli anziani e alle fasce più fragili e più socialmente esposte della popolazione palermitana. L’assessore ha espresso il suo preciso interesse per le diverse questioni che abbiamo posto, e si è riservato di approfondire e valutare nel merito. Si è riservato anche di analizzare le possibili ricadute economiche delle nostre richieste sul documento contabile del Comune e ha preso l’impegno formale di riconvocarci entro un mese, per dare risposte più precise e circostanziate in termini di proposte operative attuabili concretamente” concludono i tre segretari.