Partirà venerdì il secondo step del piano che prevede una rivoluzione del traffico lungo le vie del centro storico di Palermo. Un provvedimento voluto da Orlando nell’ottica di un miglioramento della qualità dell’aria dentro il “salotto” di Palermo e permettere un rilancio delle attività produttive come è già avvenuto lungo via Maqueda.

Così con una serie di ordinanze che prevedono il doppio senso di marcia, l’istituzione del divieto di sosta con rimozione coatta per tutto il giorno, la doppia linea continua che impedisce il sorpasso, il divieto di transito ai mezzi con massa superiore a 35 quintali e anche alle linee di trasporto extraurbano, cambierà volto anche via Roma.

Dopo la chiusura del Cassaro basso dei giorni scorsi e del tratto centrale e anche del segmento di via Maqueda dai Quattro canti sino a piazza Giulio Cesare, ora tocca a via Roma che sarà a doppio senso di marcia.  Da qualche giorno Amat e Rap sono in azione per permettere una migliore fruizione della strada. In programma c’è il ripristino dell’asfalto, l’installazione dei segnali stradali, l’asportazione dei cordoli  delle corsie preferenziali.

Le auto che attraverseranno via Roma verso via Cavour potranno svoltare a sinistra in corrispondenza delle intersezioni stradali in via Torino, via Santa Rosalia, via Divisi, via Livorno, via Genova,via Napoli, via Epicarmo, ingresso Posta centrale, Bara all’Olivella, via Spinuzza. Mentre nella direzione opposta, verso la stazione centrale, la svolta a sinistra sarà in corrispondenza delle vie Bara, Zara (riservata ai soli mezzi di tutela e scorta) Montesanto.

I veicoli potranno immettersi in via Roma dalle vie perimetrali: Trieste, Fiume, Simone da Bologna, Giovanni da Procida, Zara, Venezia, Bandiera, Torre di Gotto, Epicarmo, Seminario Italo Albanese, Concettina Ramondetti Fileti. Via Candelai diventerà senso unico a salire verso via Maqueda e diventerà, di fatto, la strada di accesso a Ballarò che oltrepassa l’arteria chiusa.

Il 9 agosto il Cassaro centrale diventerà pedonale fatta eccezione per una corsia di marcia centrale, in senso unico, per il transito dei veicoli autorizzati. Chiude anche il secondo tratto di via Maqueda sino a piazza Giulio Cesare. Lo stop alle auto è previsto in tutti i giorni feriali con un buco di transito libero di tre ore (dalle 7 alle 10, nel rispetto delle regole di accesso alla Ztl: quindi chi non ha pass ha solo la possibilità si passare dalle 7 alle 8), mentre nei festivi la chiusura è per tutta la giornata.