Parte il piano di Orlando per la chiusura alle auto del Cassaro. Il provvedimento, annunciato nei giorni scorsi, vede così concretizzarsi. Corso Vittorio Emanuele sarà off limits alle automobili così come avviene già nella sua parte alta e in via Maqueda.

Quella della chiusura del Cassaro è la prima di una lunga serie di ordinanze che rivoluzionerà la circolazione del centro storico di Palermo. La chiusura del Cassaro inizierà da piazza Vigliena a via Roma, poi sarà la volta della chiusura totale fino a piazza Marina. Ma non è finita. Il piano prevede anche modifiche sostanziali al traffico veicolare in via Maqueda e in via Roma che diventerà a doppio senso di circolazione. Si tratta di provvedimenti adottati in via sperimentale fino al 12 gennaio e che per un disguido burocratico prenderanno corpo con un giorno di ritardo rispetta a quanto era stato programmato dall’amministrazione.

“Noi non ci fermiamo e andiamo avanti” ha fatto sapere l’assessore alla Mobilità, Giusto Catania che ha anche annunciato la volontà di portare in consiglio comunale, per blindarlo,  il piano traffico del centro storico.

Da domani quindi chiuderà il Cassaro di mezzo e poi quello basso. Da piazza Villena/via Maqueda e piazzetta Marchese Arezzo/via degli Schioppettieri l’area diventa pedonale e sarà istituita una corsia di marcia a senso unico per il transito dei veicoli autorizzati. Si potrà attraversare in auto solo negli orari consentiti dalla Ztl. Nei prossimi giorni la chiusura coinvolgerà via Roma e via Maqueda dove lo stop alle auto è previsto in tutti i giorni feriali con un buco di transito libero di tre ore (dalle 7 alle 10, nel rispetto delle regole di accesso alla Ztl, mentre nei festivi la chiusura è prevista per tutta la giornata.