Da due mesi era vittima di bullismo. Un ragazzo di 14 anni di Cefalù (Pa) era deriso, picchiato e insultato da un gruppo di coetanei.

Nel corso di una di queste aggressioni i bulli lo hanno aggredito e uno di loro ha ripreso con il cellulare schiaffi, insulti e percosse.

Il video è stato condiviso sui social. I genitori della vittima sono venuti a conoscenza del video e hanno presentato denuncia agli agenti del commissariato.

I poliziotti dopo le indagini hanno identificato e denunciato al tribunale per i minorenni di Palermo tre quindicenni residenti. Sono accusati di stalking, percosse, violenze, minacce e diffamazione, con l’aggravante della disabilità e della minore età della vittima.

Il video insieme ai cellulari con i quali è stato girato e diffuso, è stato invece sottoposto a sequestro.