Sta per raggiungere le 700 mila visualizzazioni ed è un fenomeno virale. Sul canale youtube della casa discografica SeaMusica che produce musica neomelodica è, al momento, il videoclip più ricercato. ma a fare notizie è la storia narrata dalla canzone della giovane promessa palermitana di questo genere daniele de Martino.

Fra rapine, pestaggi,e sparatorie il protagonista della canzone sembra proprio essere Gaetano Castiglione, il più noto e violento (secondo le accuse) rapinatore palermitano soprannominato ‘o spara spara’.

Castiglione al momento si trova nel carcere palermitano dell’Ucciardone e ci resterà a lungo visto che proprio ieri è stato condannato a dieci anni e otto mesi per una rapina dell’agosto scorso  quando, durante un assalto al furgone blindato da 1090 mila euro, stava per uccidere un commissario di polizia in un conflitto a fuoco, davanti alle Poste di Corso dei Mille.

Ma ‘o spara spara’ ha già travalicato le cronache per approdare al mondo dello spettacolo con questo videoclip che ne canta le gesta con la canzone “Nu guaglione è quartiere”

“Tu che sei un omm’ vero, e ‘na canzone non ci può bastare – canta De Martino – sento il bisogno di cantare queste parole che parlano di te”. parole accompagnate dalle immagini di una irruzione mentre si svolge un summit di mafia.

Una intera carriere criminale romanzata in un videoclip dal successo inequivocabile che sembra lanciare un messaggio preciso: “W la mafia” come la scritta che il protagonista appende al muro della sua cella una volta arrestato.

Ma dalla casa discografica smentiscono la correlazione fra canzone e videoclip e la storia di Castiglione. “Non ne sappiamo niente – dichiarano a Repubblica dalla SeaMusica di Catania -. Daniele è ancora un ragazzo, magari qualcuno gli avrà offerto questo testo e lui avrà accettato per aggiudicarsi la partecipazione a qualche festa di piazza”.

La casa discografica è la stessa che produce anche Gianni Celeste e Gianni Vezzosi. “Noi non sappiamo chi sia u spara spara – dicono – per noi Daniele è solo il cantante che ha raggiunto un milione di clic in un mese per le sue canzoni d’amore”.

E poi fanno notare come nel finale del video la trama narrativa cambi radicalmente con ‘u spara spara toglie la pistola giocattolo al bambino che lo ha accolto e la getta nel tombino.