Il Club Canottieri Roggero di Lauria torna, dopo quattro anni di assenza, alla Palermo-Montecarlo. La regata di altura internazionale, classica del calendario agonistico nazionale, sarà sotto il coordinamento a terra di “Ganga Bruni”. Undici gli uomini dell’equipaggio a bordo dell’ICE 52 Primavista-Lauria, un’imbarcazione ad alta tecnologia.

Si ritorna così su un importante campo di regata per una prova di altura che viene considerata tra quelle più belle del Mediterraneo. Ci si confronterà con una flotta importante sia in quantità che in qualità, grazie alla presenza di barche che rappresentano il top della vela d’altura mondiale. La Palermo-Montecarlo 2019, giunta alla quindicesima edizione, anche quest’anno è tappa del Campionato Italiano Offshore della Federazione Italiana Vela e del Mediterranean Maxi Offshore Challenge dell’International Maxi Association. La partenza è in programma per le ore 12 del prossimo 21 agosto, dal golfo di Mondello. In palio il Trofeo Challenge perpetuo Angelo Randazzo, assegnato al vincitore in tempo compensato del gruppo più numeroso tra i due previsti e il Trofeo Giuseppe Tasca d’Almerita, per il primo scafo che taglierà il traguardo di Montecarlo in tempo reale. Il Club Canottieri Roggero di Lauria punta a confermare ed ampliare il proprio primato primato: un palmarès di 4 vittorie pone, infatti, il Club al primo posto per Trofei Challenge perpetuo Angelo Randazzo conquistati in questa competizione. Rispettivamente sono state vinte le edizioni 2009, 2011, 2012 e 2013.

“Il livello è ancora più alto rispetto alle passate edizioni – afferma Gabriele “Ganga” Bruni -. Parteciperemo con una imbarcazione da 52 piedi, un Ice 52. Un progetto di Umberto Felci, una barca molto buona che, come per tutte le regate d’altura, se trova le condizioni per lei ottimali potrebbe darci davvero grosse soddisfazioni. Di certo l’equipaggio che abbiamo scelto è ottimo. Sono tutti velisti professionisti. Stiamo condividendo equipaggio e barca con l’armatore. Regateranno, quindi, in undici persone, di cui sei del circolo Lauria e altri cinque provenienti da diverse zone di Italia. In barca il novanta per cento dell’equipaggio è formato da velisti professionisti e questa è per noi una grande certezza”.

“Siamo orgogliosi di potere prendere parte ancora una volta, dopo una lunga pausa, – dichiara il presidente del Roggero di Lauria Giorgio Matracia -, ad una competizione internazionale, quale è la Palermo Montecarlo, che tanto ha già arricchito il nostro palmares negli scorsi anni e alla quale siamo pertanto particolarmente affezionati agonisticamente. A distanza di qualche mese ripeteremo la nostra avventura nella vela d’altura con la Middle Sea Race. A fine anno, invece sarà la volta della Settimana Velica, giunta alla sua 57 esima edizione; la novità è che si disputerà nel periodo di dicembre; in tale evento sarà protagonista soprattutto l’attività giovanile, la cui cura ed attenzione da parte del Club è costante e fruttuosa; senza contare gli altri settori agonistici, come il canottaggio, la vela e le tavole da deriva, il triathlon, tutte discipline che sono parte integrante del Roggero di Lauria, in un palcoscenico in cui lo sport costituisce lo spettacolo più bello del mondo; dulcis in fundo, due nostri Soci tesserati, Francesco Bruni e Michele Bella, vivranno la prossima stupenda avventura di Luna Rossa”.

I successi ottenuti nel corso degli ultimi anni hanno spinto il Club Canottieri Roggero di Lauria a rilanciare ancor di più il progetto agonistico. Competenze, esperienza e preparazione atletica hanno consentito al circolo di potere contare oggi su un team di velisti e atleti del club che costituiscono una vera e propria eccellenza. Il Club Canottieri Roggero di Lauria prenderà parte anche alla Rolex Middle Sea Race. Ultimo evento, in ordine di tempo, sarà infine la Settimana velica del Mediterraneo, giunta alla 57 esima edizione, organizzata dal Club Canottieri Roggero di Lauria in programma dal 26 al 30 dicembre 2019.