‘Il Rischio Sismico – Strategie di Prevenzione e di Pianificazione – Una Didattica Consapevole al Servizio del Territorio’, è il titolo dello stage formativo che si è tenuto nella sede dell’Ente Petralia Sottana – Parco delle Madonie alla presenza degli allievi dell’Istituto Tecnico “Filippo Parlatore” di Palermo accompagnati dal prof. Adamo C. Lamponi.

Presenti all’iniziativa, i geologi della Commissione O.R.G.S. – Parco delle Madonie – L. Fabio Torre, Alessandro Torre e Salvatore Palmeri che, hanno relazionato, tra l’altro, sulla genesi degli eventi tellurici, l’adozione di buone pratiche in caso di terremoto e spiegato i motivi sulla necessità di effettuare indagini geofisiche (sismiche, geoelettriche) che permettono di determinare le caratteristiche dei terreni, prima della realizzazione di qualsiasi costruzione, per prevenirne i rischi.

“Sono stato uno di voi, dice Il Commissario Totò Caltagirone, ricordando con emozione i tempi in cui era uno studente dell’Istituto Parlatore. Come Commissario, oggi, sottolineo l’impegno costante dell’Ente Parco ad affiancare le diverse istituzioni scolastiche in tutti i percorsi formativi che, possano avere come attore principale il territorio delle Madonie, uniche ed assolute protagoniste, di una grande storia geologica. Ricorda, a tal proposito, la settimana del Geopark che avrà luogo dal 27 maggio al 10 giugno e che, vedrà la partecipazione di Comuni, associazioni, guide naturalistiche, attivamente coinvolti in iniziative mirate a far conoscere l’area protetta, anche attraverso la valorizzazione del grande patrimonio geologico, già riconosciuto a livello UNESCO, come Global Geopark”.

“Come la Geologia, ha aggiunto nel suo intervento il direttore Rosario Lazzaro, è la Scienza che studia il pianeta Terra con riferimento alla sua struttura e configurazione e cerca di dare attraverso la costante ricerca, spiegazioni sull’evoluzione complessa che sin dai suoi albori l’accompagna, siete Voi, rappresentanti delle nuove generazioni che, dovete trovare lo stimolo nel fare grandi cose per ottenere grandi risultati. Dovete cercare, conclude, un punto di unione su tutto ciò che, attraverso lo studio delle diverse discipline e presentando forti legami con il passato, presente e futuro, vi aiuti a trovare soluzioni nuove per limitare e prevenire le catastrofi ambientali, superando gli ostacoli”.

Presenti anche gli studenti dell’I.T.C.A.T. di Polizzi Generosa (afferente all’I.I.S. Pietro Domina) accompagnati dai loro insegnanti che hanno dato luogo ad un gemellaggio, finalizzato a rafforzare i legami tra i due Istituti Tecnici per Geometri, vivendo situazioni che permettano di consolidare un’amicizia tra coetanei, allargare il loro campo di esperienze, sia pure, entro dimensioni regionali. Proiettato il video realizzato nell’ambito del progetto Break The Limit – Il Turismo senza barriere, che promuove l’abbattimento delle barriere architettoniche, per agevolare l’accesso nei luoghi pubblici e privati a tutte le persone. A chiudere il cerchio, nell’ambito dell’alternanza scuola –lavoro, anche gli alunni dell’I.P.A. di Castellana Sicula, che hanno allestito un piccolo buffet.

Al termine del dibattito, gli studenti hanno visitato la mostra itinerante su Abies nebrodensis, in esposizione fino al 24 aprile nella sede del Parco, curata dal dirigente Peppuccio Bonomo e illustrata dal naturalista Antonio Mirabella.
In conclusione, visita al Museo Civico A. Collisani e alla Centrale Idroelettrica “Catarratti”.
Tra le personalità presenti, sono intervenuti il Commissario straordinario Salvatore Caltagirone, il Direttore dell’Ente Parco Rosario Lazzaro, Il Sindaco di Petralia Sottana Leonardo I. Neglia ed il Vicepresidente dell’O.R.G.S. Mario Leta.