• Ancora uno stop alla bonifica del parco di Acqua dei Corsari intitolato a Libero Grassi
  • A determinarlo la dimissione di due membri della Commissione Urega
  • L’intervento della presidente dell’associazione Alice Grassi

Nuovo stop per la bonifica del parco di Acqua dei Corsari

La bonifica del parco di Acqua dei Corsari, intitolato a Libero Grassi subisce un ulteriore stop per le dimissioni di due membri della commissione dell’UREGA. Oggi sulla vicenda è tornata la presidente dell’associazione Parco Libero, Alice Grassi.

“L’associazione Parco Libero, di cui sono presidente – sottolinea -, che si è ripromessa per statuto di essere ‘attenta sentinella’ di tutte le attività che devono portare all’apertura del Parco evitando ulteriori sprechi di denaro pubblico, deve ancora una volta prendere atto delle lungaggini e dei continui rimbalzi di responsabilità che stanno ancora oggi privando la città di un’area di grande pregio che può dare un importante impulso alla rinascita di questo tratto di costa Il 4 settembre 2019 in un incontro con l’assessore Giusto Catania e l’arch. Giovanni
Sarta, presso il polo tecnico di Palermo in via Ausonia, abbiamo visionato il cronoprogramma relativo alla bonifica del parco che sarebbe dovuto andare a gara appena finanziato”.

La ricostruzione secondo Alice Grassi

“Nel dicembre 2019 il progetto di massima redatto dal Comune di Palermo viene ammesso a finanziamento con un importo di circa 11 milioni di euro a valere sui fondi PO FESR Sicilia 2014-202- Asse 6 – Azione 6.2.10 – continua -. Il crono-programma prevedeva l’avvio dei lavori entro un anno. Passano altri 5 mesi prima di indire il bando che include la gara sia per la progettazione esecutiva che per l’appalto dei lavori. La gara ha scadenza 10 luglio 2020. Il 29 agosto 2020 veniamo a sapere che ancora non era stata formata la commissione per espletamento delle operazioni della gara. Sempre il 29 agosto 2020 l’associazione Parco Libero firma il protocollo di intesa con il Comune di Palermo. Protocollo finalizzato, nell’interesse comune, a portare a compimento la realizzazione di un parco multifunzionale nel sito di Acqua dei Corsari intitolato a Libero Grassi. In virtù di questo protocollo, l’assessore Sergio Marino viene nominato come nostro referente per conto del Comune di Palermo.  Il 9 ottobre 2020 l’assessore Marino ci informa che la commissione è stata formata e si è insediata; a Dicembre veniamo a conoscenza che si è riunita per la prima volta. Da allora il silenzio, non riusciamo ad avere più notizie sino al su citato articolo del 25.02.21”.

“Ogni 29 agosto viene rinnovato l’impegno da parte di Regione e Comune per portare a termine questo progetto. Mi è stato detto più volte che è ammirevole il nostro entusiasmo nonostante tutte le battute di arresto subite da oltre 10 anni. Ora non basta più l’entusiasmo e non bastano più le promesse dei “ 29 agosto” di Regione e Comune. Con la presente chiediamo pubblicamente alla Regione, ed in particolare
all’Assessore Falcone, che ha competenza di indirizzo sull’UREGA, notizie su quando verranno integrati i membri della commissione per l’espletamento della gara, di redigere un calendario puntuale dei lavori della commissione e di vigilare su di essa. La stessa attenzione chiediamo al Presidente della Regione Siciliana e al Sindaco di Palermo, affinché questa diventi un’occasione di rinascita e non di ulteriore spreco di denaro pubblico e di fondi Europei andati persi. Chiediamo come associazione, nell’interesse pubblico, di essere messi a conoscenza del crono-programma per le opere di bonifica, che immaginiamo sia da rifare, e dello stato di avanzamento dei lavori della commissione di aggiudicazione dell’appalto” conclude la Grassi.