Silvana Saguto, ex presidente della sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo resta sospesa dall’incarico e dallo stipendio.

Le sezioni unite della Corte di Cassazione, infatti, hanno respinto il ricorso presentato dal magistrato contro la misura cautelare disposta nel novembre dello scorso anno dalla sezione disciplinare del Csm.

La sospensione era stata disposta in via cautelare dalla Sezione disciplinare, che aveva accolto la richiesta del Pg della Cassazione. Una misura adottata in relazione a vicende oggetto dell’inchiesta della Procura di Caltanissetta, in cui Saguto e’ indagata per corruzione.