Il figlio dell'ex sindaco di Palermo diffamò agente dei servizi segreti

Confermata in appello la condanna per calunnia per Massimo Ciancimino

La I sezione civile della Corte d’appello di Palermo ha confermato la condanna per calunnia inflitta in primo grado a Massimo Ciancimino per aver accusato falsamente Rosario Piraino, all’epoca funzionario dell’AISI (Agenzia per la sicurezza interna). .