Birre al fico d’india, al miele d’ape nera siciliana, alla carruba, con i grani antichi siciliani o con il mosto d’uva di zibibbo: sono le birre artigianali siciliane le protagoniste di una serata, quella di giovedì 16 giugno a Sanlorenzo Mercato, interamente dedicata alle suggestioni della cultura irlandese. Un gemellaggio Sicilia-Irlanda che prende vita attraverso un omaggio alle atmosfere celtiche in mezzo al giardino con le erbe aromatiche mediterranee del Mercato.

Così, mentre si degusta un buon boccale a un prezzo speciale apposta per l’occasione, il Mercato si trasforma per una sera in una locanda medievale tra note e costumi originali. A guidare la serata sarà il gruppo palermitano di musica irlandese The Cliffs, capitanato dalla cantante folk-pop Claudia Sala, che si esibirà in uno spettacolo d’arte, recitazione e musica. Un repertorio che, tra i canti popolari, reels e jigs, pesca a piene mani nella tradizione irlandese ricreandone le atmosfere. Il gruppo nasce 2000 dalla passione per la musica celtica di Maura Aresu e, dopo tante esperienze musicali, nel 2009 nasce la formazione attuale che in pochi anni riscuote enorme successo in Sicilia e anche al Nord Italia. Fra le esperienze più significative, il “Triskelia festival 2012”, a Scicli (RG), come gruppo spalla dei Modena City Ramblers. Questa occasione porta loro più visibilità e vengono richiamati ad aprire altri concerti dei MCR in Sicilia e fuori. Ma a rendere speciale l’omaggio, insieme a The Cliffs, sarà la Compagnia della Fianna, compagnia di giochi di ruolo a tema medievale, che farà rivivere grazie a banchetti, balli, combattimenti e giochi di fuoco l’ambiente tipico delle feste irlandesi. Uno spettacolo suggestivo capace di coinvolgere tutto il pubblico.

STELLE A SANLORENZO: i concerti dal 14 al 19 giugno

– 14 giugno – ore 22 – MY FAVOURITE SONGS (Barone, Zarcone, Palazzolo)
La prima delle “Stelle a Sanlorenzo” della settimana è il progetto My Favourite Songs formato da Pamela Barone (voce), Antonio Zarcone (piano) e Gaspare Palazzolo (sax). Un repertorio che spazia dal pop, funk, dance, bossa nova, jazz e cantautori italiani, reinterpretato con uno stile personale ed energico. Una scaletta ricca di bellezza e sentimento attraverso i grandi successi di Amy Winehouse, Noa, Norah Jones, Daft Punk, De Gregori e molti altri

– 15 giugno – ore 22 – AURORA D’AMICO
Aurora D’Amico nasce a Palermo nel 1993. Con una forte passione per la musica e un vero e proprio “sogno americano”, Aurora inizia a scrivere canzoni in inglese all’età di 15 anni. Dopo avere preso per molti anni lezioni di pianoforte, impara a suonare la chitarra e inizia a studiare musica classica al Conservatorio di Palermo. Nel 2013 diventa una studentessa online del Berklee Music College, vince una borsa di studio e completa con ottimi voti il “General Music Studies” Certificate.
Il suo genere musicale è un misto tra folk e indie. Tutto ciò che Aurora scrive si basa su storie vere ed esperienze da lei vissute, con la speranza che anche altri si possano identificare nei suoi testi.

17 giugno – ore 22 – SANLORENZO TIME
Inoltre Venerdì 17 dalle 22, sempre sul palco del Mercato, andrà in scena Sanlorenzo Time: una diretta radiofonica con Radio Time, con un talk show speciale tra musica e tanti ospiti, tra cui anche la giornalista e scrittrice Giada Lo Porto con il suo libro “La tua impronta su di me”. Sanlorenzo Time replica anche sabato 18 giugno, sempre in diretta su Radio Time e una selezione di musica direttamente dal giardino del Mercato

19 giugno – ore 22 – DARIA BIANCARDI DUO
Daria Biancardi è una delle voci soul più acclamate in Europa. La cantante siciliana rivelazione del programma Rai The voice of Italy, in questa magica serata alternerà standard soul & funk ai suoi bellissimi inediti appartenenti al suo primo lavoro discografico dal titolo DARIA, accompagnata dalla chitarra di Massimiliano Cusumano. Fiore all’occhiello e orgoglio siciliano, Daria Biancardi è ormai un’artista apprezzata in ambienti internazionali di alto livello: la giusta evoluzione di un progetto artistico che ha toccato anche i palcoscenici newyorkesi.