Colpo salvezza ieri per la Sicily By Car Palermo Basket che batte la Vigarano al PalaMangano con il punteggio di 99-88. Un successo importantissimo per le palermitane che portano a casa punti preziosi per la corsa salvezza in Serie A1.

Due punti importantissimi, che nel match domenicale della diciannovesima giornata permettono alla Sicily By Car Palermo di balzare a quota 14 ad un solo successo dal trittico composto appunto da Vigarano, Broni ed Empoli, rispettivamente battute fuori casa da Torino e San Martino di Lupari.

Partono bene le ospiti con un 5-0 di parziale a firma Bocchetti, prima del rientro di Palermo che con Cooper e la prima delle due triple di serata di Miccio ribalta subito il risultato. Le palermitane si trovani bene in campo, sfruttando ogni secondo del possesso, mandando palla dalle parti di Gatling che non ha rivali nel pitturato. La reazione di Vigarano passa da Nativi che con cinque punti di fila rimedia ad un passivo che, al termine dei primi 10’ (29-26), sarebbe altrimenti stato pesante per le viaggianti.

Il secondo periodo vede l’ottimo ingresso in partita del capitano delle palermitane, Marta Verona, che come spesso accade si mette la sua SBC sulle spalle: puntuali gli assist a Gatling che appoggia al ferro tutto, anche i malanni di stagione, così come Cooper che sul parquet vola come una farfalla e punge come un’ape. Per Vigarano emerge Kinard (in panchina per buona parte del primo quarto a causa di un infortunio alla caviglia) che con due triple centrali riporta le sue a -1. La squadra di coach Castaldi, però, continua a caricarsi di falli e la SBC ne approfitta dalla lunetta, andando al riposo sul +9 (54-45).

Il rientro dall’intervallo è invece rabbioso da parte delle ragazze allenate da Santino Coppa. Flores Costa è autentica spina nel fianco delle avversarie, mettendoci sopra anche degli effetti speciali che infiammano il PalaMangano. La serata della play catalana è perfetta da oltre l’arco, con un 3/3 che alla fine le permette di chiudere a quota 11 con 7 assist. Vigarano non riesce a contenere Cooper e Gatling neanche con la fisicità di una Kunaiyi-Akpanah non in gran serata. Saranno ben 59 i punti complessivi delle due americane, rispettivamente 30 (doppia doppia grazie anche ai 10 rimbalzi) per Cooper e 29 per Gatling. Vigarano sprofonda a -20 e coach Castaldi si vede anche espulso dagli arbitri per proteste.

L’ultimo periodo vede le palermitane raggiungere agevolmente i 29 punti di vantaggio, con Vigarano che senza guida si affida alle sortite personali. La SBC tocca quota 99 punti a 3’40’’ dalla sirena ma, inaspettatamente, si ferma lì. Prima Attura e poi due incredibili triple di fila della lunga Miccoli riportano Vigarano clamorosamente a -11 con 30’’ sul tabellone del PalaMangano. La SBC Palermo non riesce a segnare i tre punti che le permetterebbero di ribaltare una differenza canestri nei confronti diretti cruciale per la corsa salvezza e per Vigarano finisce per essere una sconfitta a metà.