Il TMO – Teatro Mediterraneo Occupato di Palermo presenta lo spettacolo “Il Coro di Babele” testo e regia di Claudio Zappalà, con Chiara Buzzone, Federica D’Amore, Totò Galati, Roberta Giordano, Pierre Jacquemin, luci di Claudia Borgia, produzione Barbe à papa teatro, realizzato con il contributo di Residenza artisti nei territori “Hotspot – Stato d’emergenza”, Reggio Calabria, Mibact, Regione Calabria, menzione speciale al Premio nazionale giovani realtà del teatro 2018 – Civica Accademia d’Arte Drammatica “Nico Pepe”, Udine. Lo spettacolo debutterà ufficialmente il 15 marzo alle ore 21 e sarà replicato il 16 marzo, sempre alle 21, al TMO.

Il Coro di Babele è il racconto di tante voci che tessono un’unica storia. Cinque racconti di altrettanti migranti che viaggiano nei voli lowcost. È un canto melanconico e nostalgico, ma anche divertente e irriverente. È la storia di chi vive a Babele, la città simbolo di tutte le migrazioni. La storia di chi lascia una casa per cercarne un’altra. In questo migrare di corpi e di anime le storie si intrecciano e si confondono, come le lingue, gli amori, i drammi, le gioie, la malinconia, la voglia di conoscere, il desiderio di tornare.

Il Coro di Babele è il primo lavoro di Barbe à papa, compagnia nata nel 2018 e formata da Chiara Buzzone, Federica D’Amore,Totò Galati,Roberta Giordano, Pierre Jacquemin e Claudio Zappalà.

Il TMO – Teatro Mediterraneo Occupato è situato in via Martin Luther King, 6, 90142 Palermo, Padiglione 1,