Il Comune di Palermo aggiorna l’elenco degli enti accreditati per l’erogazione di servizi residenziali e semiresidenziali per minori, minori stranieri non accompagnati, gestanti e madri con figli. Con una determinazione dirigenziale è stato pubblicato un avviso aperto per l’accreditamento di soggetti pubblici e privati, titolari di strutture residenziali e semi-residenziali, iscritte all’albo regionale.

Nell’elenco possono essere iscritte le comunità alloggio per minori, i semiconvitti per minori, le case di accoglienza per gestanti e madri con figli. Possono richiedere l’inserimento anche i gestori di strutture di primissima accoglienza ad alta specializzazione per MSNA, strutture di accoglienza MSNA di II livello  ed eventuali altre tipologie di struttura residenziale destinate ai soggetti suindicati istituite dalla Regione Siciliana.

Per le tipologie relative a centro antiviolenza, casa di accoglienza ad indirizzo segreto e strutture di ospitalità in emergenza – fa sapere il comune di Palermo – si rinvia all’avviso del distretto SS42. L’avviso – che non ha scadenza – il patto di accreditamento ed il modulo per la presentazione dell’istanza di partecipazione e della dichiarazione sostitutiva, sono invece reperibili sul sito internet del comune di Palermo.