Sono già dieci i palermitani finiti in queste settimane al pronto soccorso dell’ospedale Civico per intossicazione da tonno.

Alcuni sono rimasti ricoverati per giorni. Poi tutti dimessi. I pazienti sono arrivati in ospedale con i sintomi classici di un avvelenamento da istamina.

Dopo i primi controlli per i medici non ci sono stati dubbi: sindrome sgombroide. Le diagnosi sono state comunicate all’Asp che segue passo passo tutti questi casi.

Tutti i pazienti hanno riferito al personale sanitario di aver acquistato e mangiato tonno rosso da alcuni ambulanti sia nel mercato di Ballarò che attorno alle zone di via Messina Marine e nei mercatini rionali.

Dopo i ricoveri e le dimissioni la notizia delle intossicazioni è arrivata sia alla Capitaneria di Porto che ai carabinieri dei Nas che hanno effettuato alcuni controlli per individuare i venditori e la sua bancarelle.

I militari del Nucleo anti sofisticazione stanno passando al setaccio gli ambulanti e le pescherie dei mercati rionali.