Si accelera sul fronte dei vaccini e per farlo si pensa ad hub attivi 24 ore su 24. Palermo è il primo sito a lanciare la vaccinazione serale dopo una esperienza quasi casuale quando il turno divenne talmente lungo da non poter arrivare a vaccinare tutti e si decise di proseguire fino d orari notturni. Qual giorni i vaccinati furono oltre 3000. Adesso si prova ad organizzare il turno serale.

Prima esperienza serale

La vaccinazione anti Covid19, della Fiera del Mediterraneo a Palermo ieri sera è proseguita fino a mezzanotte. Studenti di medicina ed anziani si sono messi in coda per vaccinarsi contro il Coronavirus dopo essersi prenotati per il turno straordinario.

Sono stati accettati i prenotati fino alle 22:30, orario di ingresso dell’ultima autovettura in Fiera; il turno di somministrazione è, però, andato avanti fino alle 24, in realtà qualche minuto dopo.

Chi si può vaccinare

Le vaccinazioni erano aperte alle persone estremamente vulnerabili, agli over 80, alle Forze dell’ordine, al personale sanitario, al personale scolastico e, dall’8 aprile, anche ai cittadini nella fascia d’età 65-69 anni. Di fatto ormai può prenotarsi e vaccinarsi chiunque abbia più di 65 anni

“È andato tutto in modo perfetto – racconta il padre che ha accompagnato la figlia studentessa di medicina – In un’ora mia figlia è stata vaccinata. Nulla a che fare con le code viste nelle scorse settimana. Tutto era molto efficiente”.

Presto apertura h24

“Se tanto mi da tanto il risultato di ieri sera ci incoraggia a confermare l’allungamento dell’orario almeno fino alle 24 – dice il Commissario straordinario Covid19 per la provincia di Palermo Renato Costa – probabilmente la città di Palermo si aspettava un servizio del genere. E’ un orario migliore, più comodo per chi lavora. Noi siamo pronti anche per ampliare ulteriormente e stiamo pensando di vaccinare per tutta la notte ed aprire, di fatto, h 24. Abbiamo superato anche i problemi organizzativi. La gente ha capito che deve rispettare gli orari di prenotazione e adesso tutto funziona bene”

Articoli correlati