Un romeno di 34 anni è stato arrestato dai carabinieri ad Ispica (Ragusa) con l’accusa di atti persecutori nei confronti dell’ex convivente, una connazionale di 21 anni. I militari hanno eseguito una ordinanza di misura cautelare emessa dal Gip di Ragusa. L’uomo è stato posto ai domiciliari. A denunciare l’uomo è stata la stessa vittima.

Secondo quanto accertato, gli atti persecutori sarebbero stati compiuti dal novembre del 2018 al gennaio, periodo durante il quale la ragazza sarebbe stata minacciata, pedinata e insultata anche sui social network.