Gli agenti della Squadra mobile di Ragusa hanno trovato e sequestrato una piantagione di droga in contrada Spinazza, a Scicli, nel Ragusano.

Il valore di mercato

La coltivazione, secondo le informazioni in possesso, ha un peso di oltre 93 Kg e dai calcoli compiuti dalle forze dell’ordine avrebbe potuto fruttare profitti per un valore di mezzo milione di euro. “Era pronta per essere estirpata e successivamente trattata per la commercializzazione” fanno sapere dalla Questura di Ragusa.

Indagini sui coltivatori

Gli inquirenti hanno avviato le indagini per risalire ai coltivatori o ad una organizzazione che avrebbe pensato di mettersi in proprio, producendola in casa piuttosto che andarla a reperire nelle consuete piazze di approvvigionamento, certamente Catania per quanto concerne la Sicilia orientale.

Due arresti nel Palermitano

I carabinieri hanno arrestato Gaetano e Ignazio Piraino, rispettivamente di 54 e 25 anni, padre e figlio a Cerda (Pa) accusati coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Piantagione nel terreno

Nel corso di una perquisizione in un terreno di loro proprietà i militari hanno trovato circa 400 grammi di marijuana e oltre 100 grammi di hashish. Nell’appezzamento c’erano anche 80 piante di cannabis. I carabinieri della compagnia di Termini Imerese hanno sequestrato insieme alla droga anche materiale per la coltivazione e per il confezionamento. In casa custoditi in due cofanetti sono stati trovati 18.000 euro in banconote di vario taglio. Il gip di Termini Imerese ha convalidato l’arresto e disposto per entrambi i domiciliari con braccialetto elettronico.

I profitti

La droga sequestrata, che nel mercato al dettaglio avrebbe fruttato fino a 10.000 euro, verrà campionata e sottoposta ai rituali accertamenti qualitativi e quantitativi dal Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale.