Vanno avanti le azioni di contrasto verso chi disattende la raccolta differenziata dei rifiuti a Modica.

Lo scorso mese di settembre sono state comminate un numero elevatissimo di sanzioni contro chi continua a non rispettare le norme dell’igiene urbana nel territorio comunale.

Sono stati visionati centinaia di filmati della videosorveglianza da parte della sezione “Giudiziaria” diretta dal commissario Ignazio Bonomo, grazie anche alla preziosa collaborazione con il Settore di Igiene Ambientale, che hanno portato a scoprire ben duecentocinquanta trasgressori (nel mese di agosto erano stati appena cinquantadue) per il mancato conferimento dei rifiuti negli appositi contenitori della differenziata.

A ogni trasgressore dell’ordinanza sindacale n. 42750 del 30 luglio 2018, sono stati contestati verbali da 50,00 euro per complessivi 12.500,00 euro.

Le violazioni sono state commesse da utenze domestiche e condomini. Oltre alla visione dei filmati della videosorveglianza, sono stati effettuati accertamenti sui luoghi.

“Si fa rilevare – spiega l’assessore per la sicurezza del Territorio, Pietro Lorefice – che oltre il 60% delle violazioni sono state commesse da cittadini residenti nei comuni limitrofi. Ricordo che fa la raccolta differenziata non è solo una questione di rispetto dell’ambiente, del decoro urbano e della collettività tutta, ma è anche un segnale di civiltà e di progresso sia pratico che mentale”.