E’ di un morto e un ferito il bilancio del tragico incidente avvenuto nella notte ad un passaggio a livello in contrada Zupparda vicino Noto, nel Siracusano.

Il treno regionale Modica – Siracusa si è scontrato contro l’auto ma secondo una prima ricostruzione le barriere erano regolarmente chiuse. Probabilmente l’auto aveva oltrepassato la sbarra restando sui binari.

L’anziano alla guida sarebbe sceso per cercare di far fermare il treno che invece avrebbe travolto l’auto a bordo della quale era rimasta la moglie.

Il passaggio a livello sembra sia in prossimità di una curva. Nessun ferito all’interno del treno, L’anziano, ricoverato
all’ospedale di Avola, è stato indagato dalla Procura di Siracusa per omicidio colposo e disastro ferroviario.

 

Toccherà agli agenti della polizia ferroviaria di Catania capire la dinamica dell’incidente. La vittima, Santina Duco, 62 anni, originaria di Noto, sarebbe morta sul colpo, mentre il compagno, 47 anni, si trova ricoverato all’ospedale Di Maria di Avola, non in gravi condizioni.

L’auto, una Fiat Multipla, sarebbe rimasta chiusa tra le sbarre, ferma sui binari. Si dovrà chiarire se l’auto fosse in panne. Non è chiaro se la Duco e il compagno siano scesi entrambi dalla macchina rimanendo però vicino al mezzo o se la donna sia rimasta a bordo della vettura. L’uomo avrebbe provato ad attirare l’attenzione del macchinista che ha provato a frenare la marcia del treno ma non è riuscito a evitare l’impatto.

Il pm Francesca Eva, che coordina le indagini, già in nottata ha raccolto diverse testimonianze anche di persone che erano a bordo del treno.

La linea ferroviaria è stata interrotta, disagi solo per un treno che è stato sostituito da un autobus.