Ha affrontato un viaggio da Ragusa a Portopalo, nel Siracusano, per consegnare un pacco ad un cliente. E’ andata male ad un autotrasportatore che è stato fermato dai carabinieri di Siracusa che lo hanno sanzionato. A nulla sono serviti i tentativi di giustificazione dell’uomo, tornato a casa con una multa salata da pagare, come prevede il provvedimento del Governo nazionale in tema di misure anti coronovirus. Ad Augusta, invece, le sanzioni sono scattate per due musicisti sorpresi con il loro strumenti a suonare in un locale nella disponibilità di un’associazione musicale. Sempre ad Augusta, i carabinieri hanno  eseguito un arresto nei confronti di Miscel Carbonaro, 26 anni, perché, nei  giorni scorsi, si sarebbe reso responsabile di evasione dei domiciliari, per cui è stato trasferito nel carcere di Catania. A Priolo, è stato arrestato per spaccio di droga Giuseppe La Rocca, 31 anni, trovato in possesso di 120 grammi di erba, 25 dosi di marijuana per un peso complessivo di 25 grammi, e 2 bilancini di precisione.

Le altre violazioni nel Siracusano

“A Siracusa diversi soggetti sono stati controllati – fanno sapere i carabinieri di Siracusa – e sanzionati:alcuni mentre si trovavano a passeggio per le vie cittadine, uno mentre circolava in sella al suo ciclomotore senza una giustificazione valida, un altro perché, stanco di rimanere chiuso in casa, era uscito per ammirare il mare da una nota piazza cittadina;altre ancora sono state sanzionate perché trovate sedute in panchine pubbliche mentre dialogavano. A Priolo  un uomo è stato sanzionato perché,stanco di rimanere chiuso a casa, stava girovagando per le vie del paese; un altro soggetto,proveniente da un comune limitrofo, è stato invece sanzionato mentre circolava a bordo della sua autovettura senza motivo valido. A Noto due soggetti sono stati sanzionati: il primo, sorpreso a bordo della sua autovettura, ha tentato di giustificarsi dicendo di essere andato a trovare un’amica; il secondo ha addirittura riferito di essere alla ricerca di un bar aperto. A Palazzolo Acreide diversi soggetti sono stati controllati e sanzionati perché circolavano a bordo di autovetture senza motivo valido: alcuni hanno dichiarato di voler fare una passeggiata, mentre altre persone di essere fuori dalle abitazioni per sbrigare delle commissioni. Una donna a bordo della sua auto ha dichiarato di trovarsi in quel comune per fare la spesa”.