Messaggio inquientante a Siracusa, all’ideatore del Muro della gentilezza, l’iniziativa in favore dei poveri e dei senzatetto: una parete alla quale si possono appendere indumenti che non si utilizzano più per metterli a disposizione delle persone che non possiedono nulla per coprirsi.

Due delle ruote della macchina di Damiano De Simone sono state tagliate con un coltello. È accaduto questa notte in via Gioberti, in prossimità di corso Umberto, alle porte del centro storico. Un episodio accaduto a poche settimane dal danneggiamento del Muro della gentilezza realizzato nei pressi della stazione ferroviaria di Siracusa e recentemente ripristinato dai volontari.

De Simone si è recato al palazzo della Questura di Siracusa per denunciare l’episodio ma a questo punto non è da escludere un collegamento con i fatti relativi alla sua iniziativa.

“Un fatto increscioso che mi ha lasciato sorpreso ma è la dimostrazione che il lavoro da fare a Siracusa è tanto” racconta l’ideatore del Muro della gentilezza.