E’ stato vandalizzato il Muro della Gentilezza che la Consulta Civica di Siracusa aveva ideato ed allestito in prossimità dell’ex Alberghiero per poter lasciare e donare abiti ai poveri. Un episodio che ha destato molta indignazione ed è probabile che siano stati i vandali ad agire

Si tratta di una iniziativa voluta dal presidente della Consulta, Damiano De Simone, con l’obiettivo di creare sensibilizzazione e solidarietà nei confronti delle persone,  costrette a vivere in povertà, magari senza un tetto dove trascorrere la notte. Ma i componenti della Consulta non si scoraggiano ed hanno annunciato di volerci riprovare.

Sulla vicenda è intervenuta anche l’ex presidente del consiglio comunale, Moena Scala. “Non  è distruggendo il muro della gentilezza che distruggerete la parte buona di questa città- prosegue l’esponente del Movimento 5 Stelle- Complimenti a chi ha promosso e realizzato questa iniziativa. Rifacciamola in due, quattro, dieci punti della città, anche in periferia. Attuare immediate politiche repressive anche con l’ausilio di sistemi di videosorveglianza sembra essere-conclude Scala-  l’unico modo per riportare a livelli di minima civiltà una città in preda ad un degrado culturale e civile davvero preoccupante”.