Siracusa piange Paolo Munafò, il sedicenne vittima di un incidente stradale avvenuto venerdì scorso in corso Gelone e deceduto pochi giorni dopo all’ospedale Garibaldi di Catania. Ieri si sono svolti i funerali molto partecipati.

Tra i presenti c’erano i vertici del comando provinciale dei carabinieri di Siracusa e tanti amici di Paolo, che hanno gremito la chiesa. Lacrime e dolore hanno accompagnato il rito funebre. Tanti i compagni di classe, di sport e gli amici di una famiglia distrutta, con indosso magliette bianche con stampato il volto di Paolo.

La vicenda giudiziaria aperta in seguito all’incidente comunque non è ancora chiusa. I giudici della procura siracusana ha aperto un’inchiesta per verificare le responsabilità per la morte del giovane. Secondo una prima ricostruzione, al vaglio degli inquirenti, il giovane era in sella al suo scooter quando, per cause da accertare, si è scontrato con un’auto.

Paolo Munafò  sarebbe stato sbalzato dalla sella sbattendo violentemente. Le sue condizioni sono sembrate subito gravi Ma nonostante il trasferimento al Garibaldi di Catania il giovane non ce l’ha fatta.