I carabinieri del Nil, Nucleo Ispettorato del Lavoro, hanno eseguito 13 controlli in aziende tra i comuni di Carlentini, Avola, Rosolini, Noto, Melilli, Priolo Gargallo, Palazzolo Acreide e Pachino, trovando 18 posizioni lavorative su 46 irregolari sotto il profilo contributivo e retributivo.

Individuati undici lavoratori in nero, occupati in cinque aziende, di cui due cantieri edili, un asilo nido, una autocarrozzeria e una azienda agricola.

Nei confronti dei titolari delle cinque aziende è scattato il provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale. Le sanzioni amministrative ammontano a oltre 53 mila euro e le ammende a oltre 32 mila euro.