Una donna di 39 anni ha colpito ripetutamente il marito nel sonno, a Pachino (Siracusa), utilizzando una roncola con una lama di 22 centimetri. Il marito è riuscito a fuggire rifugiandosi nell’abitazione di un vicino di casa, in contrada Granelli, mentre la donna, originaria della Tunisia, è stata poco dopo arrestata dai carabinieri ed è accusata di tentato omicidio.

Secondo quanto ricostruito dai militari dell’Arma, la donna, dopo una lite quando il coniuge era andato a letto, avrebbe afferrato la roncola scagliandosi contro il marito. L’uomo è riuscito a scappare dall’abitazione scavalcando un muro perimetrale e rifugiandosi da un vicino, e poi è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale “Di Maria” di Avola dove i medici gli hanno riscontrato lesioni al capo e agli arti superiori e una frattura allo zigomo; l’uomo è stato giudicato guaribile in 30 giorni.

La donna, dopo l’arresto è stata trasferita nel carcere di piazza Lanza a Catania.