• Celebrata a Siracusa la festa della Guardia di finanza
  • Fornita i dati sull’attività dell’ultimo anno e mezzo
  • Scoperta evasione fiscale pari a 10 milioni di euro
  • Sono 122 i falsi percettori del reddito di cittadinanza

Ammonta a poco meno di 10 milioni di euro l’evasione fiscale scoperta dai militari della Guardia di finanza di Siracusa nel corso del 2020 e dei primi 5 mesi di quest’anno. I numeri sono stati forniti stamane nel corso della cerimonia in occasione dei 247 anni della fondazione delle Fiamme gialle che si è tenuta nella caserma del comando provinciale di Siracusa, a cui hanno preso parte il comandante provinciale, Colonnello Luca De Simone, ed il prefetto, Giusi Scaduto.

L’evasione

In merito all’imposizione diretta, complessivamente, “con base imponibile non dichiarata per oltre 8 milioni di euro sono stati scoperti 8 soggetti sconosciuti al Ffisco tra evasori totali e paratotali” mentre “nel campo dell’imposizione indiretta, sono state rilevate violazioni per circa 1,5 milioni euro di Iva” fanno sapere dal comando provinciale.

Reddito di cittadinanza

In relazione alle truffe, legate ai sussidi pubblici, tra cui, borse di studio, buoni libri, reddito di cittadinanza e ammissione a gratuito patrocinio, sono stati erogati indebitamente oltre 600 mila euro, con la denuncia di 90 persone, “di cui 72 percettori del reddito di cittadinanza, a cui si aggiungono altri 50 soggetti indebitamente percettori scoperti nell’anno 2021” fanno sapere dalla Finanza di Siracusa.

Fallimenti

Per quanto concerne i reati fallimentari sono state denunciate 24 persone di cui 8 tratte in arresto mentre sono stati sequestrati oltre 50 milioni di euro, inoltre sono state accertate distrazioni per circa 75 milioni di euro.

Operazione Bad mask

I finanzieri del comando provinciale di Siracusa hanno recentemente concluso l’operazione, denominata “Bad Mask”, che  ha portato al sequestro di oltre 9.000 mascherine su gran parte del territorio nazionale, importate e immesse in commercio senza rispettare le regole della normativa di settore.

Ghost Financing

Con l’operazione “Ghost Financing” è stato portato alla luce un articolato sistema truffaldino volto alla percezione indebita di compensi per l’attivazione di false pratiche per l’erogazione del credito, senza idonee garanzie.