Nel corso della giornata di mercoledì, 16 gennaio, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Noto hanno posto in essere un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione dei reati contro il patrimonio, effettuando mirate verifiche unitamente a personale specializzato ENEL al fine di contrastare il fenomeno del furto di energia elettrica ai danni della rete pubblica.

In particolare, all’esito dei controlli, i militari hanno arrestato G.C., classe 1979, in quanto, nel corso di un mirato controllo presso la struttura sportiva di sua proprietà sita a Noto (SR) veniva constatata la presenza di un magnete di elevata potenza sul contatore al fine di eludere il regolare controllo della misurazione dell’erogazione dell’energia elettrica. L’arrestato, espletate le formalità di rito, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria con decreto motivato ai sensi dell’art. 121 delle norme di attuazione del c.p.p., veniva rimesso in libertà.

I Carabinieri continueranno a prestare la massima attenzione allo specifico settore organizzando periodicamente analoghi servizi preventivi e repressivi su tutto il territorio al fine di incrementare la percezione di sicurezza tra la cittadinanza e porre in essere una più concreta azione di contrasto ai vari fenomeni delittuosi.