È morta, a soli 34 anni, la cestista palermitana Elisa Trevisano. Ne ha dato notizia Siciliabasket.it.

Elisa era un’apprezzata istruttrice di minibasket e allenatrice.

Elisa, che lascia il compagno (anche lui cestista) e un bambino, ha vestito le maglie di Verga e Otium Palermo e si è poi dedicata alla crescita sportiva di tanti appassionati della pallacanestro palermitana.

Green Basket Palermo, sulla propria pagina Facebook, ha così ricordato Elisa Trevisano: «Un dolore profondo ci attanaglia, il basket palermitano perde a soli 34 anni uno dei sui figli migliori, figlia d’arte, Elisa Trevisano lascia una impronta indelebile sia come giocatrice ma soprattutto come educatrice, non a caso abbiamo scelto questa foto in mezzo ai suoi amati bambini. Persona dalle doti umane straordinarie, una forza della natura, vulcanica organizzatrice, sempre pronta a nuove iniziative e progetti, ci mancherai ELI tanto tanto, un immenso abbraccio a Marco il bimbo e tutta la famiglia».

Fabio Cocchiara ha scritto: «Sei stata la prima giocatrice tesserata per l’Otium Pallacanestro Palermo. Abbiamo passato diversi campionati in giro per la Sicilia e poi per l’Italia. Il tuo carattere, la tua grinta e la voglia di vincere erano trascinanti. Ricordo che in una telecronaca di una partita, il cronista esclamò: ‘Oggi Elisa Trevisano vede il canestro come la vasca da bagno’, mutuando una frase che Dan Peterson destinava ai grandi giocatori dell’NBA, a significare che con il tuo tiro da tre punti, stavi facendo strame della squadra avversaria. Le nostre strade poi si sono divise ma il mio affetto per Te è rimasto immutato. Sapevo che non stavi bene da tempo ma ancora una volta la tua grinta sembrava avere avuto la meglio. Poco fa un violento pugno nello stomaco ha colpito la mia Anima. Arrivederci Elisa e chissà che in cielo possa averti nuovamente nella mia squadra».