il delitto nell'agosto del 2018 a palermo

Uccise il vicino di casa sparandogli, condannato a 16 anni di reclusione

Subito dopo l'arresto, Billitteri confessò il delitto spiegando agli inquirenti il clima nel quale era maturato. "D’Aleo ci insultava e ci derideva ogni volta che passavamo io e mio moglie, era una continua minaccia" aveva detto. L'ultime lite era scoppiata a causa del fumo di un barbecue.
+393774389137