• Fugge dalla sorveglianza speciale per aggredire la ex
  • Alla vista dei carabinieri li aggredisce
  • Ubriaco, ha aggredito la ex convivente

Fugge dalla sorveglianza speciale ubriaco per raggiungere e aggredire la ex convivente. Accade a Castellammare del Golfo (TP) dove i carabinieri hanno fermato un 25enne rumeno che si trovava sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di rimanere in casa nell’arco notturno.

La donna ha denunciato l’aggressione

L’arresto è avvenuto nella serata di martedì, quando alla Centrale Operativa di Alcamo sono giunte due segnalazioni in pieno centro del Comune Castellammarese. La prima indicava un uomo in stato di escandescenza, che disturbava con urla e schiamazzi; la seconda invece era da parte di una donna che riferiva di essere stata aggredita dal suo ex compagno convivente.

Aggredisce i carabinieri

I Carabinieri si sono dunque messi alla ricerca dell’uomo comprendendo che le due segnalazioni potessero essere collegate. E di fatti, non molto distante da casa sua, hanno rintracciato il giovane che alla vista dei militari gli si è subito scagliato contro, tentando di colpirli senza riuscire nell’intento perché subito bloccato.

Denunciato per resistenza e maltrattamenti in famiglia

I successivi accertamenti, hanno permesso di appurare che il rumeno, in evidente stato di ubriachezza, aveva deciso di uscire di casa per rintracciare la ex compagna, con cui la relazione si era chiusa già da tempo in maniera brusca, portando la donna a cambiare il suo domicilio. Una volta raggiunta, il giovane l’ha aggredita con spintoni e strattoni, dandosi alla fuga dopo aver sentito le sirene dei Carabinieri.  Fortunatamente il pronto intervento dei militari ha evitato il peggio, e la ragazza ha riportato solo lievi escoriazioni. L’uomo è stato dunque arrestato in flagranza per violazione degli obblighi della sorveglianza speciale e resistenza e risponderà anche del reato di maltrattamenti in famiglia.