I carabinieri di Mazara del Vallo hanno arrestato con l’accusa di violenza aggravata a pubblico ufficiale, Francesco Clemense, 50 anni, che ha ferito un militare intervenuto per sedare una rissa.

Dopo l’episodio dell’esperto di arti marziali che picchia e minaccia i Carabinieri, una nuova aggressione nei confronti dei militari finisce in manette per l’aggressore.

La vicenda scaturisce da reiterate liti con il vicinato per futili motivi. Dopo l’ ennesimo diverbio tra i due nuclei familiari coinvolti una donna, rimasta ferita a seguito delle percosse subite, avvisava il 112. Durante l’intervento dei carabinieri, Francesco Clemense, in evidente stato di agitazione, colpiva con una spranga in ferro uno dei militari, che fortunatamente riusciva a sviare il colpo con l’avambraccio rimanendo ferito e dovendo ricorrere alle cure dei sanitari.

L’aggressore, bloccato e disarmato, al termine degli accertamenti è stato tradotto agli arresti domiciliari; l’operato dei carabinieri è stato convalidato dal Giudice del Tribunale di Marsala.