Un altro pacco di droga è stato scoperto, nel giro di pochi giorni, sulle spiagge del trapanese. I carabinieri della compagnia di Trapani, su segnalazione di un militare libero dal servizio, hanno rinvenuto sul litorale di Pizzolungo un involucro, in buono stato di conservazione, contenente 300 panetti di “hashish”, confezionati con cellophane e nastro adesivo, per un peso complessivo di 33 chilogrammi. Il carico, marchiato “Blue dream”, venduto al dettaglio avrebbe fruttato circa 300 mila euro. Qualche giorno fa un altro pacco della stessa sostanza e dello stesso peso era stato trovato sulla spiaggia di Birgi Sottano dai Carabinieri della Compagnia di Marsala. Sono in corso indagini per cercare di capire la provenienza della sostanza stupefacente.

La scorsasettimana i Carabinieri della Stazione di San Filippo di Marsala (TP) avevano rinvenuto, su segnalazione di un cittadino, un grosso pacco, ben imballato contenente 295 panetti di sostanza stupefacente tipo hashish per il peso complessivo di 40 chili. Il ritrovamento è avvenuto nella zona di Birgi Sottano, su una spiaggia dove il pacco era adagiato. Tutta la droga veniva sottoposta a sequestro.

Non è la prima volta che accade, infatti l’anno scorso, precisamente l’8 gennaio veniva ritrovato un pacco con 30 Kg. della stessa sostanza sulla spiaggia in località “sbocco” a Marsala, un altro pacco stesso peso e stessa sostanza era stato rinvenuto a Marinella di Selinunte il 2 gennaio 2020, mentre a giugno scorso la motovedetta di Trapani rinveniva davanti il porto un pacco galleggiante sempre di 30 kg, sempre di hashish. Sono in corso accertamenti per riuscire a capire l’eventuale provenienza nonché se ci possa essere un collegamento tra i pacchi rinvenuti.

Complessivamente in due operazioni sono stati, cos’, rinvenuti per 73 chili didroga quasi certaente provenient da un carico arrivato va mare poi spezzato  più consegne. Da capire se i pacchi lasciati sulla spiaggia facessero parte diun rischioso panoche prevedeva poi il recupero o siano frutto di un naufragio e poiil mare abbia restituito gli involuri su varie spiagge