Da giovane promessa del basket al convento. Così la giovane Oriana Milazzo decide di vestire i panni da suora  diventando suor Chiara Luce.

La storia proviene da Alcamo, nel Trapanese, dove la giovane Oriana, originaria di Canicattì, in seguito a un cammino di fede di preghiera ha deciso di indossare il velo e con il nome di suor Chiara Luce, Oriana domenica scorsa ha preso, nel corso di una solenne cerimonia, i voti semplici.  “Sono stata condotta e guidata nel posto in cui il Signore mi attendeva. I valori dello sport – racconta, al Giornale di Sicilia, suor Chiara Luce – sono stati uno strumento di crescita umana e spirituale”.

La sua carriera iniziata da giovanissima le hanno permesso di calcare i campi di basket anche ad alti livelli, dalla serie A2 alla nazionale ma la ragazza ha sempre sentito un vuoto dentro che l’ha portata ad intraprendere un difficile percorso di cambiamento e di fede, culminato con i voti da suora e tra un anno diventerà una suora a tutti gli effetti. Suor Chiara ha fatto due anni di postulantato ad Alcamo, un anno di noviziato nel monastero di Città della Pieve fino al 13 maggio 2019 con la professione temporanea. E ora i voti semplici.