Una imbarcazione da diporto ha preso fuoco al largo della costa di Cala Azzurra sull’isola di Favignana, tutte salve le 4 persone a bordo, due uomini e due donne.

L’emergenza scattata questa mattina è stata gestita dalla sala operativa della capitaneria di porto di Trapani che ha fatto subito intervenire la motovedetta partita dal porto di Trapani, il gommone dell’ufficio marittimo di Favignana, con la motovedetta dei carabinieri di Favignana e di una unità dei vigili del fuoco del comando provinciale di Trapani.

I turisti presenti sono riusciti a mettersi in salvo a bordo del tender di bordo e sono stati recuperati dalla motovedetta dei carabinieri di Favignana.

La motovedetta dei pompieri ha spento l’inc. Le motovedette della Capitaneria hanno delimitato l’area e vigilato lo specchio acqueo dove è si è verificato l’incendio impedendo l’accesso ed il transito alle altre unità navali presenti in zona per facilitare le operazioni di spegnimento in corso.

L’imbarcazione è stata portata al porto di Trapani. Il pericolo d’inquinamento della zona di mare ricadente all’interno dell’Area Marina Protetta delle isole Egadi è stato subito scongiurato, sia dal tempestivo intervento dei mezzi navali arrivati sul luogo dell’incidente sia dal monitoraggio dell’area effettuato anche attraverso l’impiego di un velivolo della Guardia Costiera che, dall’alto, ha vigilato su tutte le operazioni.

Si coglie l’occasione per rammentare a tutti gli utenti del mare di effettuare i necessari controlli sulle apparecchiature, strumentazioni ed apparati di bordo prima delle uscite programmate, in modo da prevenire eventuali possibili problematiche e/o criticità durante la navigazione, potenzialmente pericolose per tutte le persone ed i passeggeri imbarcati nonché per la generale sicurezza della navigazione di tutti gli altri diportisti.