E’ stata uccisa e il suo corpo è stato bruciato nelle campagne di Marsala. Per quel terribile omicidio oggi è arrivata la prima condanna.

Trent’anni di carcere all’assassino Carmelo Bonetta, di 35 anni, reo confesso dell’omicidio, condannato con il rito abbreviato dal gip di Marsala che ha accolto la richiesta del pm Maria Milia. L’uomo sin dall’inizio ha confessato le sue responsabilità.

La giovane Nicoletta Indelicato, uccisa barbaramente e bruciata nelle campagne di Marsala la notte tra il 16 e 17 marzo dello scorso anno.

Il giudice inoltre ha disposto l’interdizione completa dai pubblici uffici e il pagamento di una condizionale di 300 mila euro.

Continua il processo per Margareta Buffa, 29 anni, altra accusata dell’omicidio ed amica della vittima.