mercoledì - 22 novembre 2017

 
#Totò Riina#messina denaro#carabinieri#polizia municipale#oroscopo

Archivio

Esecuzione di stampo mafioso davanti a moglie e figlia, è la pista seguita dagli inquirenti per l’omicidio di un commerciante d’auto

Dopo avergli sparato una o forse due volte con un fucile, i sicari lo hanno finito con un colpo al volto prima di fuggire intravisti da lontano da moglie e figlia della vittima

0 condivisioni

proseguono le indagini per risalire ai sicari

Mafia, vietati i funerali pubblici per Giuseppe Marcianò: la salma tumulata a Mazara del Vallo

Il decreto di inibizione è stato firmato dal questore di Trapani Maurizio Agricola per motivi di ordine pubblico legati sia alle modalità di esecuzione dell’uomo sia alle sue parentele.

0 condivisioni

Indagano i carabinieri

Omicidio a Tre Fontane, i killer hanno ucciso Giuseppe Marcianò

Era appena finita la conferenza stampa dell'omicidio di Salvatore Lombardo, quando nel trapanese si torna a sparare.

0 condivisioni

Indagini dei carabinieri

Strangolato e gettato nell’acido, dopo 17 anni i carabinieri fanno luce su un omicidio di mafia (FOTO) (VIDEO)

Dopo 17 anni si fa luce su uno dei tanti efferati delitti di mafia in provincia di Palermo. Era l’ottobre del 2000 quando Giampiero Tocco fu sequestrato e sciolto nell’acido.

0 condivisioni

E' il traditore nell'opera dei pupi

Ucciso “Gano di Magonza”, così Dainotti era soprannominato dai fratelli Di Giacomo

Nell’ordinanza dell’operazione Iago con la quale venne disarticolato il mandamento Zisa ed evitato l’omicidio di Giuseppe Danotti, quest’ultimo veniva soprannominato Gano di Magonza, il traditore nell’opera dei pupi.

0 condivisioni

Sparatoria ed omicidio a Palermo, panico in via D’Ossuna: il racconto di una testimone (FOTO)

All’inizio erano sembrati giochi d’artificio ma fra gli abitanti di via D’Ossuna si è diffuso il panico quando hanno capito che qualcuno stava sparando ed uccidendo

0 condivisioni

Giuseppe Vela si è trovato nel posto sbagliato

Appuntamento con la morte per Bontà, il film del delitto di Falsomiele

Il posto per l’agguato è perfetto. La via Falsomiele sotto la montagna in una zona senza telecamere e testimoni è il luogo ideale dove uccidere. I killer di Vincenzo Bontà non hanno lasciato nulla al caso.

0 condivisioni

le celebrazioni l'11 gennaio a s.giuseppe jato

20 anni fa l’omicidio
del piccolo Giuseppe Di Matteo

La giornata commemorativa su iniziativa del Coordinamento di Libera a Palermo e del Comune. La giornata avrà come titolo “C’era un volta un bambino che amava i cavalli”.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.