San Biagio Platani, piccolo comune dell’Agrigentino, conosciuto come il paese degli Archi di Pasqua, si è mobilitato, con diverse iniziative, per far fronte all’emergenza sanitaria e sociale causata dal coronavirus.

Il comune, per fortuna, finora risparmiato da casi di contagio, sconta comunque l’emergenza economica come in tutte le altre realtà da nord a sud.

L’associazione “Creatività di un popolo”, cambiando nobilmente pelle dall’originale missione per la creazione degli “Archi di Pasqua”, ha lanciato la raccolta fondi per l’acquisto di un letto di terapia intensiva da donare all’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento.

Sulla pagina facebook, leggiamo il seguente annuncio: “Con immenso piacere e soddisfazione vi informiamo che in data odierna è stato consegnato il letto per la terapia intensiva al reparto dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento.
Letto donato dall’associazione Creatività di un popolo di San Biagio Platani mediante le donazioni di liberi cittadini e dal contributo dell’Associazione stessa per un costo totale di 8.600 iva inclusa.
VI INFORMIAMO CHE LA RACCOLTA CONTINUA!
UNITI CE LA FAREMO!
Il Direttivo”.

Un’altra iniziativa pregevole è stata lanciata mediante la creazione di un gruppo Facebook: “San Biagio – La spesa sospesa. Il cibo è un diritto di tutti”, ispirato ad una frase di Papa Francesco “Nessuno può salvarsi da solo”, che ha trovato immediata adesione di disponibilta delle attività commerciali di generi alimentare, panifici e macellerie, con il fattivo contributo dei sambiagesi, i quali si stanno adoperando per aiutare le famiglie che hanno gravi difficoltà economiche.

Questo il messaggio lanciato all’interno del gruppo: “Salve. Da lunedì 30/03/2020, presso tutti i supermercati del nostro paese troverete posizionati, in apposito spazio, dei carrelli con su scritto: “LA SPESA SOSPESA”.
Chi vorrà potrà contribuire alla raccolta di generi alimentari da destinare a chi, in questo periodo di grave emergenza, sta vivendo delle difficoltà economiche.
È stato creato questo gruppo affinché, chi dovesse avere necessità o chi volesse segnalare un amico, un conoscente o un parente che versa in condizioni particolari, possa contattare l’amministratore con un messaggio privato.
Condividere ci rende UOMINI MIGLIORI!
Grazie”.

Un deposito temporaneo è stato allestito nel cuore della via principale del paese come centro raccolta di generi alimentari.
L’iniziativa lanciata sta riscuotendo ottimi risultati innescando una vera e propria gara di solidarietà. Sono stati già distribuiti i primi pacchi alimentari.
Il cuore grande dei sambiagesi non si smentisce mai.