E’ il pensionato Carmelo Rubino, 68 anni di Canicattì, a essere accusato di aver ucciso Vincenzo Sciascia Cannizzaro, 68 anni, vicino di campagna.

L’uomo è stato condotto in commissariato nella tarda mattinata di oggi poco dopo l’omicidio a colpi di pistola in contrada Calici alla periferia del comune nell’agrigentino.

Le indagini sono coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica Paola Vetro. Entro le prossime ore l’interrogatorio di garanzia per l’applicazione della misura di custodia cautelare.

Il sostituto procuratore ha disposto l’autopsia . Lunedì pomeriggio il medico legale Giuseppe Ragazzi, nominato consulente di fiducia dalla Procura, eseguirà,
all’obitorio dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento, gli esami per accertare le cause del decesso.