Una campagna di contrasto al lavoro nero è stata avviata in provincia di Caltanissetta dalla polizia di Stato e dall’ispettorato territoriale del lavoro, che dopo i primi controlli in alcuni esercizi commerciali e artigianali hanno accertato la presenza di 4 lavoratori in nero e di altri 8 presunti irregolari, la cui posizione è in corso di accertamento.

Tre i dipendenti mai dichiarati (di gran lunga superiore al 20% dell’organico) che lavoravano in un bar di Gela. Gli agenti del commissariato hanno subito disposto la chiusura temporanea del locale. Lo stesso provvedimento è stato adottato in un autolavaggio di Riesi, dove è stata accertata la presenza di un operaio in nero.

A Butera, tre dipendenti, benché regolarmente assunti in un supermercato, sarebbero stati pagati per meno ore di quelle effettivamente prestate. Da verificare, a Mazzarino, la posizione di due persone trovate a lavorare in un esercizio commerciale.