Sono quattro le persone arrestate dalla polizia nell’ambito dell’inchiesta sulla ricostruzione del clan Rinzivillo di Gela e sul ritorno al potere criminale della famiglia.

Personaggio di spicco l’avvocato messaggero dei boss. Si tratta di Grazio Ferrara, 39 anni, Avvocato del Foro di Gela. Con lui le manette sono scattate anche per Benedetto Rinzivillo detto “Peppe u curtu”, 55 anni, imprenditore gelese attivo nel commercio delle carni; Giuseppe Incorvaia Giuseppe, imprenditore di Licata (AG) in pensione, 73 anni e Emanuele Zuppardo 62 anni, di fatto domiciliato a Parma, in atto sottoposto alla libertà vigilata.

Tutti sono accusati di associazione mafiosa, aggravata dall’essere armata per avere fatto parte di cosa nostra- clan Rinzivillo.