La Fondazione Telethon scende in campo, a fianco del coordinamento di Catania per il grande appuntamento con la “Walk of life- CammiAMO per la Vita”, in programma in piazza Università a Catania. Domani sarà presentata la nona edizione della maratona di solidarietà in programma a piazza Università dal 26 al 28 aprile

La lotta contro le malattie genetiche rare è la mission Telethon, che grazie al suo team di ricercatori, lavora per regalare una speranza ai pazienti che lottano contro queste malattie. Ogni minuto nel mondo nascono 10 bambini affetti da una delle oltre 6 mila patologie genetiche rare finora conosciute: la Fondazione opera dando priorità a quelle trascurate dai grandi investimenti pubblici e industriali selezionando i migliori ricercatori e i progetti più promettenti. Un obiettivo che è condiviso dal coordinamento di Catania, schierato in prima fila, con una manifestazione destinata a raccogliere fondi a sostegno della ricerca scientifica, e che quest’anno si preannuncia all’insegna delle novità e soprattutto dell’inclusività.

Quello di Catania sarà un grande evento lungo tre giorni condito da solidarietà, arte, musica, cultura e sport saranno al servizio della ricerca, e che vede il patrocinio della Regione siciliana, Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo, del comune di Catania e della FIDAL –SAL, del CONI.

“Catania non è mai stata seconda a nessuno per solidarietà – spiega Maurizio Gibilaro, coordinatore provinciale Telethon – specie  riguardo  la fondazione Telethon che in Italia rappresenta un esempio di efficienza, moralità, e trasparenza nella raccolta fondi, in una parola solidarietà vera, quest’anno ci proponiamo di raggiungere l’obiettivo ambizioso di 6000 mila partecipanti e sono certo che con l’aiuto e la sensibilità di ognuno di noi tale obiettivo potrà essere raggiunto non a caso abbiamo anche la “notte in rosa” per Telethon, perche’ confidiamo nel grande aiuto che ogni donna e ogni mamma potrà dare al raggiungimento dell’obiettivo finale: raccogliere fondi per la ricerca scientifica per le malattie genetiche rare”.

Un calendario ricco di eventi che prenderanno ufficialmente il via venerdì 26 aprile alle 10:00 con l’apertura del villaggio Telethon, all’interno del quale sarà possibile effettuare check-up e screening gratuiti, ma non solo, sarà presente anche l’autoemoteca dell’associazione donatori volontari del sangue San Marco, la misericordia, la croce rossa, la Fratres e la Protezione civile “Le aquile”.

Per i più piccoli sarà allestita un’area kids con laboratori creativi, spettacoli di animazione, esibizioni di danza e fitness e ancora musica con le orchestre giovanili. La sera si cambierà registro, il palco di piazza Università dalle 19:00 in poi, si vestirà di emozione tra rock, blues e pop con le tribute band che a ritmo di musica, lanceranno i loro messaggi di solidarietà al grido di “Io sto con “Telethon”.

In primo piano, come sempre, momenti istituzionali e testimonianze sia da parte dei ricercatori catanesi che da chi è affetto da malattie genetiche rare, con il coinvolgimento dell’ATOG – Associazione Talassemia dell’Ospedale Garibaldi e la Lega Italiana per la Fibrosi Cistica.

Sabato 27, attesissimo appuntamento con la “notte in rosa” che terrà sveglia Catania tutta la notte tra shopping, concerti e milonga. A chiudere la tre giorni, domenica 28, l’ormai consueta “CamminiAMO per la Vita – Passeggiata a piedi e in bicicletta, con start alle 9:30 da piazza Università. La sera alle 19:00 infine, spettacolare chiusura con il “Gran galà sotto le stelle Telethon” che vedrà la prestigiosa presenza della banda della Brigata Aosta e la Fanfara del VI reggimento Fanteria. A condurre la kermesse degli spettacoli Elisa Petrillo, con Lucio di Mauro che sarà sul palco la mattina e il pomeriggio e Andrea Schillirò la domenica sera, con la direzione artistica di Carmelo Furnari e la collaborazione di Gina Aloisio.